Le migliori penne per la scuola – Bic, Pilot, Staedtler, Tratto

A sfera? Gel? Roller o stilografiche? Non conta la penna ma quello che scrivi.

Quando si tratta di andare a scuola o in ufficio la penna è la regina degli accessori da portare con noi ed il motivo è semplice: ci permette di svolgere una delle azioni più importanti per l’essere umano, che è scrivere.

La scelta di una penna è uno dei tratti che meglio denota la nostra personalità.
Le varie tipologie di penna permettono diversi stili di scrittura e, se scelte con la giusta cura, si adattano al contesto in cui vanno utilizzate.

Quando si sceglie una penna, inoltre, si cerca di prestare attenzione a questi aspetti fondamentali: il design (ci deve piacere!), l’impugnatura, la scorrevolezza e la precisione del tratto.

Abbiamo una foresta di penne per te. Ma soprattutto abbiamo i giusti consigli per aiutarti a scegliere la penna adatta alle tue esigenze e al tuo stile. Passa da noi!

Penne a sfera (o penne biro)

Le penne a sfera sono diffusissime. Alcuni le chiamano con il nome con cui sono state commercializzate tanti anni fa: “biro”, un termine che deriva da nome del suo inventore, l’ungherese László Bíró.

La tecnologia alla base della penna a sfera è costituita da una piccola sfera di acciaio che scorrendo sulla carta scalda l’inchiostro contenuto nel refill, costituito da una pasta densa e oleosa, generando così il tratto.

Si tratta di penne tutto sommato economiche, molto longeve e robuste. Ne sono state fatte di vario tipo: con il cappuccio o a scatto. Le punte in commercio vanno dal 1mm a 0,7mm.

Il tipo di scrittura che si può ottenere è condizionato dal fatto che per farle funzionare è necessario “spingere” un po’. D’altro canto l’inchiostro tende ad asciugarsi subito, le sbavature sono rare e la manutenzione necessaria è quasi nulla.

Alcune penne biro che potrete trovare da noi

  • BIC: Cristal, cristal soft, cristal up, atlantis, 4 colori, atlantis exact
  • Pilot: Feed GP4, Super grip G
  • Niji: Jazzy touch pen
  • Pilot MR: Retro pop collection sfera
  • Parker: Jotter
  • Staedtler: Noris stick
  • Paper Mate: Replay 1.0

Penne gel

Le penne gel hanno una tecnologia che le avvicina alle penne a biro. La grande differenza sta nell’inchiostro, che è appunto a base di gel. Questa caratteristiche permette di scrivere senza esercitare una grande pressione e realizzando dei tratti precisi, resi tramite una scrittura morbida e scorrevole.

Il gel impiega un po’ di tempo per asciugarsi e pertanto è necessario prestare un po’ di attenzione quando si scrive, per evitare sbavature. Non sono penne eterne: dopo un po’ di tempo che non si utilizzano l’inchiostro può seccarsi, specie sulla punta, rendendole inutilizzabili

Le nostre penne gel

  • Bic: cristal 1.6, gel-o city
  • Pilot: G-2 07, Frixion ball, Frixion ball clicker 07; Frixion ball 1.0, Frixion ball clicker 1.0, Pilot Kleer 0.7, Pilot V7
  • Uni-ball: Eye 0.7
  • Tratto: Cancellik
  • Pilot MR: Retro pop collection Roller

Penne roller

Le penne roller assomigliano alle penne a sfera perché ne condividono il sistema, appunto, a sfera che rotola. Hanno però un inchiostro liquido a base di gel o di acqua (e non oleoso e denso come le penne biro classiche) che permette di scrivere con grande scorrevolezza e precisione, senza esercitare pressione.

Anche la punta delle penne roller è più sofisticata: esiste sia a cono che ad ago.

L’inchiostro per queste penne tende a esaurirsi più rapidamente, proprio perché è più “acquoso”. Queste penne possono essere ricaricate.

Le migliori penne per la scuola – Bic, Pilot, Staedtler, Tratto